• Vendita Online Tè, Prodotti Tipici, Distillati, Vini

L'arte di Preparare il Te'-La cerimonia Cha no Yu

Scoprite anche voi i quattro pilastri della cerimonia del tè Cha no Yu.

Nella scorsa puntata avevamo lasciato i cosiddetti “mattoni del tè” a bollire nell’acqua calda mentre oggi faremo un passo avanti nel periodo della dinastia cinese Song  dove il tè diventa una polvere finissima che viene emulsionata insieme all’acqua e bevuto secondo un cerimoniale preciso.

La cerimonia in questione si chiama “cha no yu” e fu istituita da Murata Shukō e Ikkyū Sōjun per la grande diffusione del consumo di tè presso la nobiltà cinese durante la dinastia cinese Song. Come per ogni aspetto della vita sia religiosa che quotidiana anche la cerimonia del tè è scandita da regole rigide, gli strumenti utilizzati sono molto semplici  (sono da preferire strumenti antichi con una storia) e la stanza in cui avviene  il tutto è di solo quattro tatami e mezzo.

Entrando nella stanza del tè “Chashitsu” da una porticina l’ospite è costretto a piegarsi in segno di umiltà e accedere ad un luogo dove si è totalmente assorbiti dal momento presente. Ogni gesto codificato  esalta la bellezza e la spontaneità della cerimonia conferendo anche un’allure di fascino a tutto quello che circonda l’ospite. Gli strumenti  base impiegati sono: Chasen (il frustino in bambù), Chawan (la tazza da cui si beve il tè), Chashaku (la paletta per dosare il tè), Hishaku (il mestolo in bambù per prelevare l’acqua da mettere nel bollitore), Kama (bollitore per l’acqua), Chakin (piccola pezza di tessuto bianco per asciugare la tazza).

Concludendo, la cerimonia del tè è un momento speciale che si può definire quasi “sacro” e che focalizza l’attenzione sul tempo presente basandosi sui quattro pilastri di Armonia (tra ospite-invitato, gli oggetti scelti e il cibo servito vige l’armonia della “via di mezzo”), Rispetto (riconoscimento dell’essenza ultima di tutte le cose che ci circondano), Purezza (predisporre il luogo affinché possa accogliere ed esprimere “il bello”) e Tranquillità (purificare i sensi e raggiungere uno stato di serenità).



Social